Le migliori città degli Stati Uniti per gli amanti della birra

Se sei un amante della birra, hai mai pensato di fare di questo nettare l’attenzione, o almeno parte del focus, della tua prossima vacanza? In queste città americane troverai un’eccellente scena della birra artigianale, ottime birrerie e altro ancora.

Portland, Maine

Questa bellissima città di mare sulla costa meridionale del Maine offre molto quando si tratta di cose da fare, con un’abbondanza di ristoranti, musei, gallerie d’arte e pittoresche spiagge aspre. Ha anche una lunga storia di microbrewing e importanti istituzioni locali come Shipyard e Allagash, che è stato nominato uno dei migliori tour della birra in America da TripAdvisor. Ciò che rende davvero speciale un luogo da visitare è la sua stanza a botte, dove i visitatori possono degustare le principali birre di Allagash. Durante la sessione di degustazione, è possibile passeggiare tra i filari di barili, dalle enormi navi di quercia alle botti piccole, con una deviazione che porta ad una stanza laterale dove è possibile ammirare il volume delle birre invecchiate a botte. Se vuoi avere un assaggio del futuro delle bevande artigianali della città, vai a In’finiti, un brewpub sul lungomare che produce anche i suoi liquori distillati.

Portland, Oregon

L’altra Portland, che si trova sulla costa occidentale dell’Oregon, ospita più birrerie di qualsiasi altra città del mondo. Spesso chiamata “Beervana”, la città delle rose è praticamente una mecca per gli amanti della birra con 53 birrifici che la chiamano a casa, tra cui le famosissime aziende Widmer Brothers Brewing, Pyramid e Bridgeport Brewing. Naturalmente anche la sua nuova produzione di eco-birrerie è in aumento, come la Hopworks Urban Brewery and Bar, il cui bar è alimentato da clienti su biciclette stazionarie. La birreria Commons offre birre da fattoria in stile europeo realizzate in un nano-birrificio. Troverai anche il birrificio statale di quasi tutti i peli Hair of the Dog, e le famose birrerie artigianali Deschutes e Rogue Ales gestiscono i brewpub praticamente dietro l’angolo l’uno dall’altro.

Bend, Oregon

Bend, appena ad est della catena montuosa delle Cascade dell’Oregon, è stato definito “Beer City, USA”. Livability.com, che l’ha battezzato Best Beer City per il 2014, ha sottolineato: “Bend offre birrifici innovativi e pluripremiati, i residenti che consumano birra a tassi più alti rispetto alla media americana, gusti sofisticati e un’alta qualità della vita per gli amanti della birra. Puoi ottenere il tuo passaporto della birra timbrato in tutti e nove i birrifici del Bend Ale Trail per un premio, mentre i visitatori che viaggiano con i loro amici a quattro zampe apprezzeranno sicuramente Boneyard Beer, dove potranno degustare il primo organico, non- preparato alcolico specifico per cani: Dawg Grogg. La città ospita anche una serie di celebrazioni di birra annuali come Bend BrewFest e Bend Oktoberfest. Mentre sei qui, Bend è anche noto per la sua ricchezza di attività ricreative all’aperto, tra cui kayak, trekking, mountain bike, golf e altro ancora.

Boston, Massachusetts

Boston è una città che consuma più birra pro capite di qualsiasi altra negli Stati Uniti e, alimentando queste abitudini di consumo, ci sono alcune birrerie e micro-birrerie famose in tutto il mondo, tra cui la storica Samuel Adams. In effetti, il primo birrificio qui è emerso poco dopo l’arrivo dei pellegrini, poiché in quel periodo la birra era più sicura da bere dell’acqua. Boston Beer Co. è il produttore di Samuel Adams e troverai numerosi pub storici come The Warren Tavern, il più antico di Boston risalente al 1780, Green Dragon e Sunset Grill & Tap. Boston ospita anche la più grande celebrazione di birre domestiche della costa orientale all’American Craft Beer Fest, che vanta oltre 600 varietà diverse di oltre 125 birrai americani.

Denver, Colorado

Il Colorado è al quarto posto nel paese per numero di birrifici pro capite, e alcune delle migliori birre artigianali possono essere degustate a Denver presso Denver Beer Co. e Great Divide Brewing. Anche se la maggior parte delle birrerie attuali si trovano fuori città, come Coors in Golden, troverete l’Art District e la zona di Platte Street disseminata di birrerie. Il primo birrificio artigianale di Denver, Wynkoop, fu aperto nel 1988 da John Hickenlooper, che divenne poi sindaco, poi governatore. Wynkoop e Great Divide sono entrambi dietro l’angolo di Coors Field. Visitando in autunno, è possibile assistere al Great American Beer Festival di Mile High City, uno dei più grandi birrifici di tutto il paese, attirando gli appassionati di birra da tutto il mondo per assaggiare più di 2.200 tipi diversi.

Come fare la birra in casa

Se anche tu ami la birra, sono sicuro che almeno una volta nella vita ti sei chiesto come fare la birra in casa e magari hai pure voglia di provare a farla. In questo caso, ti trovi proprio nel posto giusto! In questo articolo parleremo infatti proprio di questi e ti spiegherò come anche tu possa produrre la tua birra proprio a casa tua. La ricetta? Molto semplice: 4 ingredienti, un pizzico di pazienza e una spolverata abbondante di passione.

Come fare la birra in casa da zero

Per fare la birra fatta in casa partendo da zero dovrai:

  • Scegliere i migliori ingredienti
  • Preparare l’attrezzatura
  • Preparare il mosto
  • La bollitura
  • La fermentazione
  • L’imbottigliamento
  • La degustazione.

Vediamo tutti punti in modo più dettagliato.

Gli ingredienti della birra

La scelta degli ingredienti è forse il passo più delicato di tutto il processo di produzione della birra. Anche se sono solo 4, la scelta dei giusti ingredienti sarà fondamentale per conferire alla bevanda il miglior sapore possibile. Come probabilmente già saprai, gli ingredienti della birra sono:

  1. i cereali
  2. l’acqua
  3. il lievito
  4. il luppolo.

Tutto qua, davvero. Non ti servirà altro. Per quanto riguarda l’acqua, puoi utilizzare anche l’acqua di casa, a patto che non sia troppo dura. Ti consiglio inoltre di scegliere sempre ingredienti naturali, senza l’aggiunta di additivi e coloranti. Se sceglierai di acquistare un kit per la preparazione della birra in casa, troverai al suo interno anche già tutti gli ingredienti di cui avrai bisogno, ai quali dovrai aggiungere soltanto l’acqua. Parleremo più nel dettaglio di questo argomento tra pochissimo. Alla birra possono inoltre venire aggiunti anche altri ingredienti, come ad esempio frutta o erbe aromatiche, per dare al gusto finale un sapore ancora più speziato e ricercato.

Preparare la birra in casa: il procedimento

La preparazione del mosto

Il primo step per ottenere la birra è preparare il mosto. Il mosto si ottiene immergendo in acqua calda i cereali maltati dopo che sono stati appropriatamente esiccati e macinati. L’acqua, scaldandosi, trasforma infatti l’amido presente nei cereali in maltosio, un particolare tipo di zucchero.

La bollitura

È arrivato quindi il momento della bollitura in cui il mosto appena preparato viene fatto bollire e poi filtrato. È adesso che entra in gioco il luppolo, il principale additivo aromatico della birra che saprà conferirle quel suo inconfondibile aroma.

La fermentazione

Una volta che la bollitura è terminata, la birra -che ancora birra non è!- viene fatta freddare e in seguito vengono aggiunti particolari lieviti che avviano il processo di fermentazione. Dopo la fermentazione la birra può venire filtrata o meno. Le birre artigianali sono solitamente non filtrate e questo modifica l’aspetto e il sapore della birra, che apparirà più torbida e corposa, ricca di lievito e spesso con dei sedimenti sul fondo della bottiglia.

L’imbottigliamento ed etichettatura

Siamo giunti all’ultimo passaggio della nostra produzione. Adesso la birra è ufficialmente pronta ed è arrivato il momento di imbottigliarla. Ma una bottiglia non sarà mai completa senza una etichetta per birra personalizzata. Se posso dare un consiglio, provate una tipografia on line per stampare le etichette, è semplicissimo!!

La degustazione

Ma è davvero l’imbotigliamento l’ultimo step? Direi proprio di no! Perché una bottiglia di birra pronta e chiusa in una bottiglia non regalerà mai a nessuno il piacere di essere assaggiata. E allora stappiamo questa bottiglia e degustiamo la birra che abbiamo creato! Ma attenzione! Bere una birra non significa degustarla.

Per la degustazione dovrai utilizzare il giusto bicchiere e tutti e 5 i tuoi sensi, l’udito, la vista, il tatto, l’olfatto e infine il gusto e goditi questa incredibile esperienza sensoriale fino all’ultimo sorso.

Il kit di produzione della birra

Se decidi di fare la birra da zero, avrai bisogno di alcuni importanti strumenti per la preparazione del mosto, la bollitura, la fermentazione e l’imbottigliamento. Se sei alle tue prime esperienze, però, ti consiglio allora di acquistare un kit per la produzione della birra poiché ti offre tutto quello di cui hai bisogno a un prezzo contenuto.